Raymond Aron e gli Stati Uniti: anni di guerra, sguardi di pace (1945-1972). Successo o fallimento dell'egemonia americana? | Carla San Mauro | Ebook | Franco Angeli su Sanpaolostore.it

San Paolo Store

Raymond Aron e gli Stati Uniti: anni di guerra, sguardi di pace (1945-1972). Successo o fallimento dell'egemonia americana?

Ebook di   Carla San Mauro

Raymond Aron e gli Stati Uniti: anni di guerra, sguardi di pace (1945-1972). Successo o fallimento dell'egemonia americana? Ebook di  Carla San Mauro
€ 16, 00
  • Editore: Franco Angeli
  • Pagine:168
  • Tipo protezione:Adobe DRM
  • Condivisione:Permesso limitato.
  • Dispositivi:6
  • ISBN: 9788891796387
Questo contenuto è protetto da Adobe DRM: per poterlo leggere segui le istruzioni riportate qui

PDF € 16, 00 Disponibilità immediata

Il volume si pone l'obiettivo di indagare le principali prospettive della riflessione di Raymond Aron sulla politica estera degli Stati Uniti a partire dal periodo postbellico fino ai primi anni '70. Fondamentale per l'analisi di questa fase storica è l'opera "République impériale. Les États-Unis dans le monde 1945-1972", molto apprezzata dagli esperti ma finora poco discussa, che ricostruisce con ricchezza di particolari i complessi eventi politici e militari di quei drammatici "anni di guerra". La "nazione più potente del mondo" aveva assunto un ruolo primario nello scenario internazionale. Questo 'impero' di nuovo stampo, ormai al centro di una fittissima rete di legami politici, culturali, economici e finanziari, aveva avviato una febbrile politica espansionistica. Non vi era angolo del mondo che sfuggisse allo sguardo penetrante della diplomazia americana, costantemente rivolto ai teatri di operazione dell'intero pianeta. Il nome di Aron si accosta a temi che si intrecciano perfettamente l'uno nell'altro: relazioni internazionali, guerra fredda, strategia diplomatica. La sua multiforme produzione, che non può essere confinata a uno specifico ambito disciplinare, riveste ancora oggi un considerevole interesse da parte degli studiosi. Dotato di una notevole capacità analitica e interpretativa e tutt'altro che insensibile alla dimensione morale della politica, Aron è uno dei più rinomati pensatori francesi del Novecento. Uno "spectateur engagé", come volle autodefinirsi, acuto osservatore dell'universo politico, "engagé" al punto da diventare protagonista di tante appassionate battaglie a difesa della sua indipendenza intellettuale.

PERCORSI

L'uso di questo contenuto è regolato da licenza

eBook: istruzioni per l'uso

S
Servizi