Pianificazione e incertezza. Una bussola e alcune mappe per navigare nel mondo liquido | Antonio Leone, Federica Gobattoni, Raffaele Pelorosso | Ebook | Franco Angeli su Sanpaolostore.it

San Paolo Store

Pianificazione e incertezza. Una bussola e alcune mappe per navigare nel mondo liquido

Ebook di   Antonio Leone Federica Gobattoni Raffaele Pelorosso

Pianificazione e incertezza. Una bussola e alcune mappe per navigare nel mondo liquido Ebook di  Antonio Leone, Federica Gobattoni, Raffaele Pelorosso
€ 14, 99
  • Editore: Franco Angeli
  • Pagine:142
  • Tipo protezione:Adobe DRM
  • Condivisione:Permesso limitato.
  • Dispositivi:6
  • ISBN: 9788891776228
Questo contenuto è protetto da Adobe DRM: per poterlo leggere segui le istruzioni riportate qui

ePub € 14, 99 Disponibilità immediata

Pianificare e progettare sistemi complessi come città e paesaggio è compito arduo, spesso addirittura inutile o impossibile perché si tratta di sistemi che scaturiscono dalle rispettive parti, ma nel tempo diventano qualcosa di diverso e indipendente dalle condizioni iniziali. Pretendere di interpretare tutto ciò è una chimera e occorre lasciar fare all'autopoiesi, per cui il piano deve fermarsi alla soluzione di specifici problemi concreti, preoccupandosi, con questo, di favorire buone parti del sistema, che poi daranno vita alle giuste aggregazioni, stratificandosi nel tempo con serendipità. L'elemento chiave è quindi la qualità delle parti e la possibilità di connessioni fra queste. Inseguire perciò visioni attraverso i giusti processi, ambientali, territoriali e sociali, che portano a città e paesaggi di qualità, le cui autopoiesi rimangono imprevedibili, ma certamente virtuose, se gli elementi compositivi sono ben curati, nel progetto e, soprattutto, nella gestione. Questo libro è indirizzato ai pianificatori, ma gli schemi cui si riferisce tendono a rompere le catene disciplinari, nella convinzione che il nuovo mondo che si sta preparando non farà nessuno sconto a chi pensa ancora in termini di recinti. Nel mondo liquido intuito da Bauman quello che conta è il contesto: persino alcune categorie di giusto/sbagliato dipendono dalle condizioni in cui agiscono i processi e tutto quello che è preconfezionato rischia il naufragio. Ecco che allora l'archè non è nelle regole, ma nella cultura e nel relativo saper fare. Su quale cultura, questo libro vuole dare il suo piccolo contributo.

PERCORSI

L'uso di questo contenuto è regolato da licenza

eBook: istruzioni per l'uso

S
Servizi