La penultima guerra. Il concetto di «katéchon» nella dottrina dell'ordine politico di Carl Schmitt | Massimo Maraviglia | Ebook | LED Edizioni Universitarie su Sanpaolostore.it

San Paolo Store

La penultima guerra. Il concetto di «katéchon» nella dottrina dell'ordine politico di Carl Schmitt

Ebook di   Massimo Maraviglia

La penultima guerra. Il concetto di «katéchon» nella dottrina dell'ordine politico di Carl Schmitt Ebook di  Massimo Maraviglia
€ 21, 99
  • Editore: LED Edizioni Universitarie
  • Pagine:314
  • Tipo protezione:Adobe DRM
  • Condivisione:Permesso limitato.
  • Dispositivi:6
  • ISBN: 9788855130264
Questo contenuto è protetto da Adobe DRM: per poterlo leggere segui le istruzioni riportate qui

ePub € 21, 99 Disponibilità immediata

Il male nella storia è presente in forme spesso così agghiaccianti da rendere difficile gettarvi lo sguardo. Tuttavia, sembra che qualcosa (o qualcuno) ne trattenga il dilagare. L'esperienza universale di un freno al «mistero dell'iniquità» è magistralmente condensata in due versetti della seconda lettera paolina ai Tessalonicesi nei quali si allude ad un misterioso katéchon (ciò, colui che trattiene) che impedisce alle forze dell'Avversario di trionfare. Nella storia dell'esegesi il concetto di katéchon ha ricevuto molteplici e diversissime interpretazioni. Carl Schmitt legge questa categoria biblica a partire da un'antica anche se controversa tradizione patristica che identifica il soggetto portatore della «forza che trattiene» nell'Impero Romano. L'impero è assunto a metafora dell'ordine, quell'ordine la cui fonte è per Paolo lo stesso Dio (1 Cor 14, 33) e in cui è possibile vedere l'antidoto alla dissoluzione politica e morale della modernità. Su tali basi, il katéchon è sì principio d'ordine e di civiltà, ma d'un ordine che sa della sua fine, che lotta con la sempre risorgente anomia, con un caos compresso ma sempre in procinto di esplodere. Insomma, un ordine in costante agonia, nel duplice senso di conflitto e sofferenza, che solo l'intervento del Dio trascendente alla fine della storia potrà definitivamente risolvere. Questo libro suggerisce che Schmitt abbia via via sovrapposto il concetto di katéchon alla propria dottrina dell'ordine politico, confermandone così tonalità ed esiti teologico-escatologici. Se considerato sotto tale angolo visuale, il suo pensiero rivela quell'unità d'ispirazione e d'intenti che egli ha sempre rivendicato, pur nella varietà degli interessi e nella straordinaria estensione della sua carriera di studioso.

PERCORSI

L'uso di questo contenuto è regolato da licenza

eBook: istruzioni per l'uso

S
Servizi