Psyché. Invenzioni dell'altro | Jacques Derrida | Ebook | Jaca Book su Sanpaolostore.it

San Paolo Store

Psyché. Invenzioni dell'altro

Ebook di   Jacques Derrida

Psyché. Invenzioni dell'altro Ebook di  Jacques Derrida
€ 14, 99

ePub € 14, 99 Disponibilità immediata

Il termine «decostruzione», solitamente associato all'opera di Jacques Derrida, è forse uno dei più equivocati della filosofia del Novecento. In questo secondo volume di "Psyché. Invenzioni dell'altro" è possibile verificare in che senso la decostruzione non è né un'analisi né una critica tecnicamente intese come scomposizioni padroneggiabili, ma un esercizio del pensiero che si produce come lettura esigente e rigorosa, capace di svelare le domande e le genealogie insospettate o nascoste che hanno strutturato e legittimato la tradizione filosofica occidentale. I saggi qui radunati - inaugurati dall'ormai famosa (ma non per questo conosciuta) Lettera a un amico giapponese - interrogano Heidegger, Kant, Michel de Certeau e attraversano campi del sapere quali l'architettura, la storia, la teologia, il diritto e la politica. Senza scorciatoie o facili contaminazioni si profilano, dunque, domande che la filosofia pone anzitutto a sé stessa e agli statuti metodologici che hanno segnato la sua storia, perché, se pure si tratta sempre di «disfare, scomporre, desedimentare delle strutture» senza cedere a consolatorie iconoclastie o a ornamentali nichilismi, si dovrà tuttavia riconoscere che la radice politica del pensiero - e in particolare del pensiero filosofico - consiste in quell'impossibile accoglienza che è il «sì che apre la domanda e che sempre si lascia presupporre da essa, un sì che afferma prima di essa, al di qua o al di là di ogni domanda possibile».

PERCORSI

L'uso di questo contenuto è regolato da licenza

eBook: istruzioni per l'uso

S
Servizi