Ci chiamavano matti. Voci dal manicomio (1968-1977) | Anna Maria Bruzzone | Ebook | Il Saggiatore E-book su Sanpaolostore.it

San Paolo Store

Ci chiamavano matti. Voci dal manicomio (1968-1977)

Ebook di   Anna Maria Bruzzone

Ci chiamavano matti. Voci dal manicomio (1968-1977) Ebook di  Anna Maria Bruzzone
€ 13, 99

ePub € 13, 99 Disponibilità immediata

Dagli ospedali psichiatrici di Gorizia e di Arezzo si leva una voce, un coro, quasi un canto: sono le parole dei pazienti ricoverati, dei "matti". È il racconto dell'oppressione e della violenza che quelle donne e quegli uomini, resi invisibili al mondo esterno, subivano quotidianamente ai tempi dell'elettroshock e della lobotomia, prima di Basaglia e delle sue riforme. Anna Maria Bruzzone, che di Basaglia fu collaboratrice, intervistò i malati e trascrisse i colloqui, per raccontare la vita nei manicomi, le storie, il dolore, le speranze: il Saggiatore riporta in libreria quelle preziose testimonianze, in una nuova edizione accresciuta di moltissimi materiali inediti. Ci chiamavano matti è una grande storia corale della malattia mentale e della povertà, della miseria da cui i malati provenivano, e del tentativo di nasconderli agli occhi dei "sani". È il vivo grido di dolore degli emarginati, prima che le porte si aprissero e si tornasse a considerarli, semplicemente, umani.

PERCORSI

L'uso di questo contenuto è regolato da licenza

eBook: istruzioni per l'uso

S
Servizi