San Paolo Store

La doppia canonizzazione, e i suoi numeri

vota, segnala o condividi

Il 27 aprile, data della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, si avvicina. E Roma si prepara al grande evento.
Come?
Diamo un po’ di numeri:
nella Capitale sono attesi 19 capi di stato, 24 premier, 23 ministri e più di ottocentomila pellegrini (oltre ai due miliardi di spettatori che seguiranno la celebrazione via web, radio o tv). 
L’apparato di sicurezza è stato potenziato: alle 800 unità di polizia territoriale, le 250 di vigili del fuoco e le 2,600 della Protezione civile se ne aggiungeranno oltre 2,000.
Ci saranno più di 2,500 volontari, disponibili ventiquattr’ore su ventiquattro, e un’ottantina di squadre di soccorritori. A disposizione 4.000.000 di bottigliette d’acqua, 980 bagni chimici, una ventina di punti medici e un centinaio di mezzi di soccorso.
Piazza San Pietro sarà transennata fino alle 5.30 di domenica per evitare che i pellegrini la “prendano d’assalto” già la sera precedente. I molti che non riusciranno a entrare, potranno seguire la cerimonia dai maxi-schermi allestiti nella Capitale. 
La messa presieduta da papa Francesco avrà inizio alle 10 e sarà introdotta dalla recita cantata della Coroncina della Divina Misericordia, con la lettura di testi dei due Papi. Ci saranno circa 1,000 concelebranti, 700 sacerdoti che amministreranno la Comunione in piazza e 100 diaconi lungo via della Conciliazione (da cui si accede alla piazza).
La Basilica, che ospita le tombe dei due santi, resterà aperta fino all’una di notte.

 
 

Confusi da tutti questi numeri?
Nessun problema, ecco un po' di musica per arrivare all'appuntamento con la giusta energia: ne avremo bisogno!