San Paolo Store

500 anni della Riforma luterana

vota, segnala o condividi

Sono trascorsi 500 anni dal 1517, l'anno in cui Martin Lutero affisse le 95 tesi sul portone della cattedrale di Wittenberg, dando vita alla Riforma protestante.
Le chiese luterane, valdesi, metodiste e tutto il variegato mondo evangelico protestante celebrano questo evento come una sorta di "giubileo protestante".

Dice Papa Francesco a una delegazione finlandese luterana in pellegrinaggio a Roma: «Cattolici e luterani, da vari Paesi, insieme a diverse comunità che condividono il cammino ecumenico, abbiamo percorso una tappa significativa, quando, il 31 ottobre scorso, ci siamo riuniti a Lund, in Svezia, per commemorare l’inizio della Riforma con una preghiera comune. Questa commemorazione congiunta della Riforma ha avuto un significato importante sul piano umano e teologico-spirituale. Dopo cinquant’anni di dialogo ecumenico ufficiale tra cattolici e luterani, siamo riusciti a esporre chiaramente le prospettive sulle quali oggi possiamo dirci d’accordo. Di questo siamo riconoscenti. Nello stesso tempo teniamo vivo nel cuore il pentimento sincero per le nostre colpe. In questo spirito, a Lund è stato ricordato che l’intento di Martin Lutero, cinquecento anni fa, era quello di rinnovare la Chiesa, non di dividerla. Quell’incontro ci ha dato il coraggio e la forza di guardare avanti, nel nostro Signore Gesù Cristo, al cammino ecumenico che siamo chiamati a percorrere insieme. Preparando la commemorazione comune della Riforma, cattolici e luterani hanno preso maggiormente coscienza anche del fatto che il dialogo teologico rimane essenziale per la riconciliazione e va portato avanti con impegno costante. Così, in quella comunione concorde che permette allo Spirito Santo di agire, potremo giungere a ulteriori convergenze sui contenuti della dottrina e dell’insegnamento morale della Chiesa e potremo avvicinarci sempre più all’unità piena e visibile».
«Il 2017, anno commemorativo della Riforma – ha proseguito Papa Francesco – rappresenta dunque per cattolici e luterani un’occasione privilegiata per vivere in maniera più autentica la fede, per riscoprire insieme il Vangelo e per cercare e testimoniare Cristo con slancio rinnovato».
 
Si tratta di un  momento storico importante. Non solo e ovviamente per la commemorazione che il mondo cristiano protestante riserva all'anno della sua nascita, ma  soprattutto per le parole di Papa Francesco. Si può parlare davvero di una pietra miliare nel cammino di riconciliazione e di ricerca comune dell'unità fra la Chiesa cattolica e le numerose comunità protestanti . 
Pagina 1 di 2 1 2 > >>
Pagina 1 di 2 1 2 > >>